Informativa Breve sui Cookies
Questo sito fa uso di cookie. Continuando la navigazione sul sito fiem.it si acconsente all’utilizzo di cookie in conformità con la presente Cookie Policy.
Se non si acconsente all’utilizzo dei cookie presenti in questo sito, occorre impostare il proprio browser in modo appropriato oppure non usare il sito fiem.it.
I cookie utilizzati nel ns. sito tengono solo traccia delle visite, nessun dato personale viene memorizzato.

  • 1top-banner-fiem-2017-offerte
  • 2top-banner-fiem-2017-offerte
  • 3top-banner-fiem-2017-offerte
  • 4top-banner-fiem-2017-offerte

Abbiamo 81 visitatori e nessun utente online

banner-facebook google plus-01 utube
 

SiteLock

Api

Fiem incubatrici per apicultura
Dal quinto giorno del traslarvo, sino alla vigilia della schiusa, cioè del decimo giorno, le celle reali possono terminare il loro ciclo di sviluppo in una incubatrice .

L'introduzione dell'uso dell'incubatrice presso gli allevatori italiani è sempre più diffusa: essi raggruppano le celle 6 giorni dopo il traslarvo e fanno nascere le regine in incubatrice.

Con un clima capriccioso come il nostro, questo è un metodo intelligente che permette di segnare le vergini prima di introdurle nei nuclei.


Questa introduzione dovrà avvenire entro i primi quattro giorni dalla nascita.

Bisogna inoltre sapere che una regina vergine è più difficile da far accettare alle api, rispetto ad una cella reale pronta a schiudersi.